Boglioli ha presentato la nuova collezione Autunno Inverno nella meravigliosa cornice del primo spazio italiano di Steinway & Sons nomi simbolo dei pianoforti più famosi ed iconici al mondo testimonianza di maestria artigianale di Henry E. Steinway iniziata quasi due secoli fa. In questa splendida unione di moda e melodia, Boglioli e Steinway trovano un terreno comune in un’eredità condivisa di storia, innovazione e artigianalità.

La storia di Boglioli inizia nei primi anni del 1900, quando la famiglia Boglioli iniziò la sua attività di sartoria per uomo. Lavorando prima per altri marchi, fu nel 1973 che nacque il marchio Boglioli, diventando una eccellenza italiana molto stimata attraverso una sartoria sofisticata, distintiva e non convenzionale, in cui i classici vengono reinterpretati in modo creativo.

Rispettando i sacri cardini del dress code maschile grazie a tagli sartoriali, tessuti ricercati ed un processo esclusivo di tintura in capo, Boglioli è sinonimo di lusso raffinato per gentlemen che apprezzano le giacche decostruite progettate per vestire la silhouette pur mantenendo il confort.

Cashmere, shetland, flanella, questi sono solo alcuni dei tessuti pregiati che caratterizzano i nuovi capi: dai cappotti alla maglieria, dalle giacche alle camicieria, non solo nella tinta unita ma anche nelle raffinate fantasie come la resca o il principe di galles, capaci di trasmettere la qualità unica del materiale.

I cappotti sono pensati per avvolgere ed esaltare l’attitudine individuale di chi la indossa, optando per le più nobili fibre di cashmere, lana pied-de-poule, Shetland principe di Galles, flanella e windowpane.

Un nuovo twist per i blazer icona del brand che risultano più attuali grazie a originali esplorazioni di stile. Pura innovazione è ad esempio la Windsor Jacket in shetland, che viene realizzata con impunture lineari e tasca a toppa assumendo un allure inglese in grado di ricordare la tanto amata giacca da campagna.

Per la sera la linea soft tailoring si arricchisce con una serie di tuxedo dinner in pregiato velluto, in grado di valorizzare il concetto di morbidezza e soft touch tanto caro al brand.

Le proposte abiti, che continuano costantemente a crescere grazie allo sviluppo di tagli sartoriali costruiti e foderati che permettono la realizzazione di modelli diversificati e l’espressione di varie attitude: dall’abito formale e classico a quello più casual e sportivo, offrendo una scelta per ogni occasione. E infine l’overshirt viene rivoluzionata in un concetto di abito 2.0 in cui il completo è composto da un pantalone e un overshirt, piuttosto che da un classico blazer.

L’azienda sartoriale decide di mettere in luce l’eccezionalità dei propri capi anche con un’accurata gamma di colori. Beige, grigio e rosa antico, la cui naturalezza emana luce e fa risaltare brillantemente le ombre, sono alternati a colori più scuri come bordeaux, verde militare e blu notte, ma anche ad inaspettati toni più accesi di colori pop per donare freschezza.

Ancora una volta, Boglioli si impegna a raggiungere la massima espressione del lusso sartoriale moderno: creatività, artigianalità e avanguardia si fondano per creare una nobile manifestazione del Made in Italy, unico nel suo genere.

boglioni collezione moda
boglioni collezione moda
boglioni collezione moda
boglioni collezione moda
boglioni collezione moda
boglioni collezione moda
boglioni collezione moda

Foto Francesca La Selva x 5Stars Elite Magazine

Boglioli collezione moda
boglioli collezione moda
Credits Boglioli ( Ph Vittoriolafata)

Foto di Francesca La Selva a seguito invito press day Boglioli

La foto di copertina è di proprietà di Vittoriolafata (Credits Boglioli)