Domenico Orefice debutta alla Milano Fashion Week di gennaio 2024 con la collezione A1 R1 25, una collezione sportwear new generation a-gender e a-seasonal.

Le sigle A1e R1, nell’alpinismo, indicano rispettivamente il grado di difficoltà dell’arrampicata in artificiale e il parametro di rischio. HYBRID ITER è il concept con cui il 12 gennaio, presso la Fondazione Sozzani in occasione dell’evento di presentazione, ha raccontato la collezione attraverso un’istallazione unica: frammenti di montagna, fusi con sinestesie digitali in una location urbana dove natura e metropoli si uniscono insieme.        

I capi e gli accessori svolgono il ruolo di una corazza, fornendo protezione dagli elementi atmosferici e, al contempo, rappresentando un conflitto implicito la vita caotica di città e la ricerca di un rifugio tranquillo come nature escape.

Questa collezione è stata concepita e progettata per affrontare tutte le stagionalità e adattarsi a diverse condizioni climatiche in varie parti del nostro pianeta anche grazie anche ad una serie di tessuti, i cui materiali presentano membrane che offrono protezione dal freddo e, contemporaneamente, sono traspiranti.

Tra i tessuti utilizzati, il tessuto crispy è ancora presente. Grazie alla sua percentuale di metallo, che questa stagione è al 9% anziché al 20%, garantisce un maggiore comfort e crea un effetto “corteccia” avvolgente sulla pelle.La fusione tra sartoriale e sportswear continua a essere evidente, mantenendo costante la visione e l’estetica distintiva del brand.

Credits Domenico Orefice