Il Parco, tesoro verde alle porte di Verona, già premiato come Secondo Parco Più Bello d’Europa ha ricevuto il riconoscimento di uno dei migliori giardini al mondo meritevole di visita.

Il Parco è stato premiato da una giuria insieme ad altri 10 giardini su scala internazionale, come il The Butchart Gardens in Canada e il Gardens by the Bay di Singapore.  La cerimonia di premiazione si è tenuta in Canada, a Victoria, sull’isola di Vancouver, in occasione della Conferenza Internazionale sul Turismo dei Giardini che supporta i giardini di tutto il mondo nella condivisione delle esperienze e nelle migliori pratiche per lo sviluppo e la promozione delle destinazioni. 

La conferenza è stata organizzata dall’International Garden Tourism Network, un’organizzazione esterna senza scopo di lucro e ospite del Canadian Garden Council (consiglio canadese dei giardini) con il supporto di Destination Greater Canada.  L’incontro è stata l’occasione per il conte Giuseppe Sigurtà, proprietario del Parco Giardino Sigurtà con la sorella Magda, per presentare una relazione sull’importante realtà internazionale, approfondendo in particolare l’aspetto della vendita dei biglietti del Giardino sulle piattaforme on line: il Parco Sigurtà vende circa 40.000 biglietti all’anno sul web generando recensioni positive degli utenti che denotano un alto gradimento dei visitatori.

Il Giardino Sigurtà, infatti, ha ottenuto negli ultimi 3 anni tre premi da Tiqets, una delle piattaforme digitali più note a livello mondiale per la vendita di biglietti e prenotazioni per attrazioni turistiche.La tematica della collaborazione da parte dei parchi con le piattaforme on line di vendita di biglietti e relativo indice di gradimento è stata affrontata anche dai referenti del Kew Gardens di Londra: la conferenza è stata quindi l’opportunità per varie realtà e proprietari di giardini di tutto il mondo per confrontarsi e discutere sulle strategie migliorative per il flusso turistico, offrendo un’esperienza sempre più soddisfacente al visitatore.

Molto positivo il bilancio della stagione 2023 

In otto mesi di apertura, il parco naturalistico adagiato sulle colline moreniche a pochi chilometri dal Lago di Garda, ha accolto 440.000 visitatori, registrando oltre 20.000 presenze in più rispetto al 2022.

Fioriture straordinarie come la Tulipanomania da marzo ai primi di maggio, con più di un milione di bulbi e due quadri floreali ispirati ad opere artistiche del prof. Enzo Inga Sigurtà, migliaia di rose sul celebre Viale, peonie, ortensie, piante annuali, ninfee, dalie e il ricco calendario eventi con più di 25 appuntamenti, che hanno accolto migliaia di fruitori come Buskers Park, la Rievocazione Storica della battaglia di Solferino e San Martino, il Magico Mondo del CosplayViaggio nel Tempo, le iniziative social e artistiche, le promozioni on line, che hanno coinvolto centinaia di partecipanti e fan del Parco, hanno decretato una stagione con il segno positivo. Un risultato che pone così le basi per la riapertura di venerdì 8 marzo 2024, che porterà novità e sorprese