In occasione della Giornata Mondiale dell’Educazione, il Direttore Generale ABF Laura Biancalani insieme al team di architetti e tecnici ha effettuato il sopralluogo al cantiere dell’Educational Center al Meyer di Firenze.

L’opera, progettata dallo studio Alvisi Kirimoto in collaborazione con il team multidisciplinare ABF, sarà caratterizzata da uno spazio dedicato all’accoglienza, un laboratorio di musica e teatro, un laboratorio digitale, uno di scrittura e lettura e uno di arte e scienze.

A prolungamento del centro educativo interno anche uno spazio esterno che ospiterà un giardino polisensoriale e l’orto educativo, che offrirà ai bambini la possibilità di scoprire e relazionarsi con il mondo naturale, con le scienze e con i temi della sostenibilità ambientale.

andrea-bocelli-foundation

La Andrea Bocelli Foundation crede fermamente nel diritto universale all’educazione in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, e in un ambiente di studio appropriato per poter superare la barriera della povertà educativa e con l’ABF “Maria Manetti Shrem” Educational Center la Fondazione si impegna a restituire ai piccoli pazienti un luogo in cui l’attività didattica risulti parte integrante del percorso terapeutico attraverso i linguaggi dell’arte, della musica e delle nuove tecnologie.

andrea-bocelli-foundation

Obiettivo ultimo dei progetti ABF (ABF DigitaLab, ABF H-Lab, ABF GlobaLab, ABF Voices Of, Ricostruzione Scuole Italia ed Estero,) non è solo formare i migliori professionisti, ma soprattutto educare a vivere consapevoli nel presente i cittadini e leader di domani.

La realizzazione della struttura è stata resa possibile dalla vicinanza di numerosi amici di ABF, tra cui la filantropa Maria Manetti Shrem, a cui sarà intitolato l’Educational Center e da sempre vicina alle iniziative benefiche della città fiorentina, insieme a Chopard, Elisabetta Bardelli Ricci, Paola Rovellini, Alessandro Dusi.

“Ringrazio a nome della Fondazione i tanti amici sempre vicini alla nostra mission, perché per fare i fatti occorrono le risorse e per trovarle c’è bisogno di qualcuno che abbia in cuore generosità.”– dice il fondatore Andrea Bocelli – “Qui al Meyer si arriva con un peso sul cuore, con un dolore, con una paura e si esce molto spesso, non sempre purtroppo, ma molto spesso con gioia e speranza.”

Credits: ABF; la foto di copertina è di Giacomo Moresi