Il nuovo Cafe de Paris Monte-Carlo completa l’evoluzione del core business di Monte-Carlo Société des Bains de Mer, iniziata nel 2014 con la ristrutturazione dell’Hôtel de Paris Monte-Carlo, la creazione del quartiere One Monte-Carlo, il rinnovo del Casinò e la risistemazione dei Jardins des Boulingrins e della Place du Casino.

I volumi dell’edificio ristrutturato sono stati armonizzati su 3 livelli, due dei quali sono destinati alla brasserie Café de Paris e uno dedicato all’Amazonico Monte-Carlo, il futuro indirizzo per eccellenza della ristorazione e della festa nel Principato, la cui apertura è prevista per la prossima primavera. Inoltre, le boutique di Chopard, Arije, Tag Heuer e Tiffany & Co apriranno al pubblico lungo l’allée François Blanc, l’avenue des Spélugues e in vista dei giardini del Casinò. Il Casino Café de Paris, che rimarrà aperto per tutto il periodo, offrirà ai suoi clienti un nuovo ingresso esclusivo all’inizio del 2024.

Ecco la filosofia del nuovo Café de Paris Monte-Carlo: i grandi classici da brasserie della tradizione francese interpretati con semplicità gourmet, la cantina come nuova carta vincente, unita alla possibilità di nuove esperienze a qualsiasi ora del giorno, in modalità bistrot o ristorante, al tavolo o al bancone, nel lounge bar o all’aperto, con una nuova vista -assolutamente unica- sulla Place du Casino, grazie alla nuova terrazza del piano superiore.

Al piano terra, lo spirito raffinato del bistrot accoglie sia i residenti sia i visitatori in un ambiente Art Nouveau declinato ai massimi livelli. Le vetrate storiche restaurate, il marmo a scacchi, i mosaici in stile terrazzo, i rivestimenti in pelle e legno, le tonalità di verde, rosa pastello o bordeaux, senza dimenticare i soffitti alti: gli elementi classici e codificati delle brasserie alla francese sono tutti qui, con una nuova enfasi sulla luce.

Al centro della sala, proprio sotto il lampadario monumentale, si trova un grande bancone in zinco. Qui si può gustare un cocktail o un bicchiere di vino, magari accompagnato da un suggerimento proveniente dal nuovo menù per uno spuntino o magari dai frutti di mare del famoso “banco dell’ostricaio”, che sta tornando in auge. L’esperienza continua sulla leggendaria terrazza, che dà sulla vivacissima Place du Casino, per vedere e farsi vedere. 

Al piano superiore gli ospiti potranno trovare una versione più elegante delle brasserie classiche, in un’atmosfera ovattata, caratterizzata dai toni caldi, dai pavimenti in parquet e dalle tovaglie sui tavoli. Si tratta dell’ambiente perfetto per un pranzo d’affari, una cena romantica o con gli amici, per godersi senza fretta i propri momenti, prima o dopo uno spettacolo all’Opera, o magari passare un momento ai casinò. Lo stesso spazio ospita anche un bar dalle linee accoglienti e sfocia nell’altra novità del locale: una terrazza di 200 m² affacciata sulla leggendaria Place du Casino. 

Nella sua nuova veste, il Café de Paris Monte-Carlo si presenta con una squadra composta da Eric Gorjux, subentrato alla guida dell’istituzione monegasca nel gennaio 2022. Victor Marion, fresco della sua importante esperienza di formazione all’Hôtel Hermitage Monte-Carlo, si occuperà della cucina.


I clienti possono già trovare i piatti più amati del Café: la zuppa di cipolle gratinata, i porri in salsa gribiche, il paté in crosta, le uova alla maionese con un tocco di caviale, la nostra millefoglie montata al momento e tanto altro. La crêpe Suzette, nata proprio al Café de Paris nel 1896, in occasione di una visita del Principe di Galles e offerta sulla fiamma ai clienti, continuerà a stupire! 

Il reparto sommelier ha fatto il suo debutto con l’arrivo di Noël Bajor, trasferito dal Louis XV-Alain Ducasse all’Hôtel de Paris, che trasmetterà qui il suo know-how con l’aiuto di un team di sei colleghi. Si tratta di una competenza capace di rafforzare e approfondire gli elementi fondamentali della brasserie, oltre ad essere apprezzata dalla clientela internazionale che conosce e ama i vini francesi. 

Verrà poi proposta ai clienti anche la nuova mixologia – distribuita su tre bar, per soddisfare tutti i gusti –  sotto la guida di una ventina di barman. Inoltre, per quanto riguarda il servizio, l’eleganza francese avrà un posto d’onore, facendo crescere la gioia e la condivisione che animano il locale.