Ho intervistato Elena Aceto di Capriglia in quanto è una stimata imprenditrice nel settore della dermatologia cosmetica iniziando il suo percorso accademico laureandosi con lode in Farmacia presso l’Università Federico II di Napoli, per poi specializzarsi in Dermatologia Cosmetica oltre che mamma e nonna di tre nipotini.

Discendente di una famiglia aristocratica napoletana, dopo aver realizzato dei progetti di notevole importanza sia in Italia che all’estero, nel 2006, Elena ha dato vita a Medspa®️ Srl, un’azienda dedicata non solo agli ambulatori medici, ma anche alla produzione di prodotti per la cura della pelle. 

Nel 2012, con il supporto dei figli Camilla e Giovanni, sono nate le linee Miamo skincare, Skin Professional e Nutraiuvens.  Queste innovazioni hanno offerto soluzioni all’avanguardia basate su ricerche scientifiche, rispondendo alle diverse esigenze dei consumatori nel campo della cosmetica funzionale.

Oltre al suo impegno nel mondo imprenditoriale, la Dott.ssa Aceto di Capriglia è attivamente coinvolta in numerosi progetti beneficenza, tra le quali in collaborazione con Fondazione Rava, Fondazione Veronesi, Fondazione Marisa Bellisario e molte altre.

Dottoressa Elena, oggi Miamo è un’eccellenza italiana visti i traguardi raggiunti. Il brand è presente in 1400 farmacie in tutto il territorio italiano e nelle spa di alberghi di lusso, e centri termali. Ci può raccontare com’è nato il progetto e qual è la mission di Miamo? 

Il progetto Miamo nasce dall’osservazione delle differenze tra il Farmacista Italiano e quello Americano: durante i miei viaggi frequenti negli Stati Uniti, in cui seguivo mio marito (chirurgo plastico membro della Società Americana di Chirurgia Plastica), ho scoperto un modus operandi molto diversi in America. 

Infatti, lì il farmacista è una figura consulenziale, che addirittura crea la ricetta necessaria al paziente una volta comunicata la diagnosi del medico. Volevo che anche in Italia il farmacista diventasse una figura di riferimento per il paziente nel campo della skincare e così ho creato un servizio di Consulenza Farmaceutica. 

Negli anni il progetto è cresciuto e si è evoluto in un’azienda consolidata. Miamo si impegna nel promuovere il benessere e la cura della pelle attraverso prodotti di alta qualità e protocolli personalizzati a seconda delle esigenze. La nostra missione è anche essere d’ispirazione per un benessere completo, promuovendo l’autostima l’importanza di trovare il tempo per amarsi all’interno di uno stile di vita sano ed equilibrato. 

Lei è nata nella bellissima città di Napoli: la sua territorialità quali ispirazioni le ha trasmesso nel suo lavoro?

Nascere a Napoli ha sicuramente influenzato il mio approccio al lavoro: la vivacità culturale, la passione per l’arte e il senso di comunità che caratterizzano la città hanno ispirato la mia dedizione nel comprendere e rispecchiare la diversità delle esperienze umane. Questa prospettiva arricchisce il mio lavoro, stimolando una comprensione più profonda ed inclusiva.

Le Miamo Lounge sono presenti nelle più lussuose destinazioni di vacanza come Capri, Ischia, Ile de Cavallo. Sono dei luoghi dove le persone possano ritagliarsi un momento di benessere lontano dai ritmi che la vita frenetica impone ogni giorno. Qual è la filosofia delle Miamo Lounge e quali traguardi si pone con questo progetto?

La Miamo Lounge sono luoghi in cui si svolgono i trattamenti a firma Miamo, basati su una filosofia mirata ad ottimizzare il benessere del nostro corpo con un approccio integrato Scientifico e Personalizzato. Nato come evoluzione del tradizionale concetto di SPA, Miamo è attualmente presente con 90 Lounge nel canale Farmacia, in centri all’avanguardia di medicina estetica, hotel di lusso, terme e spa di lusso. 

progetto da me fortemente voluto coniuga sapientemente gli attivi funzionali della linea Miamo Skin Professional a tecnologie innovative e manualità esperte firmate Miamo, offrendo al cliente un servizio altamente esclusivo e di alto profilo.  L’approccio Healthy Skin System del brand offre un’esperienza sensoriale: un’attenta selezione degli attivi, una vasta scelta dei trattamenti viso e corpo per offrire soluzioni appropriate per ogni specifica esigenza cutanea. Rituali unici che uniscono tradizione, relax e scientificità.

Lei è attivamente coinvolta in numerosi progetti di beneficenza ed il suo profuso impegno sociale è rivolto ai più deboli e fragili. Inoltre, sono molteplici i progetti solidali della sua azienda. A suo parere quanto si può fare ulteriormente per aiutare le persone che hanno bisogno di aiuto?

La promozione della solidarietà e dell’assistenza sociale costituisce un pilastro essenziale per Miamo al fine di ampliare l’assistenza alle fasce più vulnerabili della società. Per potenziare questi sforzi, crediamo sia fondamentale creare collaborazioni strategiche con enti governativi per consentire di massimizzare l’impatto delle azioni benefiche attraverso una distribuzione più efficace delle risorse e una maggiore copertura territoriale. Inoltre, implementare Corsi di Educazione e Formazione progettati per fornire alle persone strumenti pratici e competenze necessarie per affrontare le sfide sociali sono per noi un obiettivo a cui lavoriamo costantemente. 

Questi corsi potrebbero coprire una vasta gamma di argomenti, dall’istruzione finanziaria alla gestione delle risorse personali, dall’acquisizione di competenze lavorative all’empowerment individuale. 

Lei è una professionista di talento, ma è anche una mamma ed una nonna: come è riuscita a conciliare la sua vita personale con quella professionale?

Ho sempre gestito con equilibrio il tempo e le priorità. Nel corso della mia vita privata e lavorativa ho sempre pianificato in maniera accurata le attività professionali e familiari, comprendendo l’importanza di delegare quando possibile. Sono sempre stata flessibile e pronta a adattarmi alle mutevoli esigenze e questo mi ha consentito di gestire anche le situazioni impreviste.

Soprattutto ho sempre dato un giusto valore al tempo, garantendo un tempo di qualità e non solo di quantità sia alla famiglia che al lavoro.

I suoi figli Camilla e Giovanni sono impegnati nell’azienda di famiglia. Quanto è stato importante per Lei poter contare sul lavoro e supporto dei suoi figli?

È stato fondamentale: non siamo solo una famiglia, ma una vera e propria squadra, sempre allineati anche nelle situazioni più complicate. Abbiamo la stessa visione del business, la stessa professionalità che è stata determinante per fondare un’azienda di successo.

Fin da quando Camilla e Giovanni erano piccoli, ho cercato di trasmettere loro il mio sogno, ossia quello di creare una realtà vincente: con loro, questo sogno è diventato realtà.

Dottoressa, Lei è una imprenditrice che crede nello studio e nell’impegno: secondo la sua saggezza maturata in questi anni, che consigli può dare ai giovani che desiderano intraprendere un percorso come il suo?

Incoraggio i giovani a perseguire i propri sogni e passioni con dedizione, proprio come ho fatto io nel corso della mia vita. È fondamentale comprendere che il cammino verso il successo non è mai privo di ostacoli, ma è proprio attraverso la lezione appresa da errori e difficoltà che si può crescere e progredire. 

Nel mio percorso imprenditoriale, ho imparato che ogni ostacolo rappresenta un’opportunità di crescita e che la perseveranza è essenziale per superare le sfide. Inoltre, non posso sottolineare abbastanza l’importanza di costruire una rete di relazioni professionali solide. Collaborare con persone che condividono la stessa visione o che hanno competenze complementari può aprire porte e generare opportunità che altrimenti potrebbero essere inaccessibili. 

Le connessioni e le alleanze professionali possono essere un catalizzatore per il successo imprenditoriale, fornendo sostegno, consigli e accesso a risorse preziose. Infine, voglio evidenziare l’importanza dell’adattabilità e della formazione continua. Nel mondo imprenditoriale, le circostanze possono cambiare rapidamente e la capacità di adattarsi a nuove sfide e opportunità è fondamentale. Investire nella propria crescita personale e professionale attraverso la formazione continua e l’aggiornamento delle competenze è essenziale per rimanere rilevanti e competitivi nel mercato in evoluzione.